ARREDARE CASA: LE TENDENZE DEL 2017

by Franchising Bonifazi Inserita il 2017-04-03 12:12:00


Tra tendenze ormai interiorizzate dal mondo dell’arredo e nuovi inattesi esordi ecco alcuni consigli per sentirsi davvero a casa!
Nel design 2017 si impongono protagonisti quattro temi:
il ritorno agli anni ottanta rivisitati in chiave contemporanea;
l’uso di materiali nobili con la texture stessa che diventa elemento decorativo su oggetti e in interni d’autore;
il tapestry, letteralmente tappezzeria, ruba alle passerelle tessuti damascati e passamanerie; il vintage continua a sedurre, da vero evergreen del gusto.
ROOMY: LA PARETE SI VESTE
Roomy è il nuovo sistema abitativo che supera il concetto di arredo tradizionale: non più mobili di fogge e dimensioni diverse, ma vere e proprie composizioni che “vestono” la parete e ottimizzano gli spazi.
Eleganti vani funzionali per un sistema a tutta parete: due soluzioni di profondità per contenere al meglio oggetti, libri, stoviglie ed accogliere televisione, computer o caminetto per la zona giorno.
Le soluzioni modulari e versatili della casa Roomy rispondono al meglio a tutte le necessità del contenere, adattandosi ad ogni tipo di spazio.

SHABBY SHICK: IL FAI DA TE CHE PRENDE VITA


Lo stile shabby chic nasce in Gran Bretagna, rievoca il tipo di decorazioni delle tipiche case di campagna inglesi, con divani e tende in chintz e vecchie pitture; altri influssi sullo shabby chic provengono dalle decorazioni a dipinto svedesi del XVIII secolo, dai castelli della Valle della Loira francesi e dal design degli Shakers americani. Il termine appare per la prima volta nella rivista britannica “The World of Interiors” nel 1980.

Si tratta dunque di uno stile di interior design, in cui mobili, accessori e arredi si presentano invecchiati, anzi, maggiori sono i dettagli usurati meglio è rappresentata l’anima di questo stile. Stando a questa importantissima caratteristica, i mobili shabby chic potrebbero essere di qualsiasi età e materiale, ma l’effetto finale può cambiare completamente.
Molti credono che lo shabby chic sia legato essenzialmente ad un arredo “total white” incantato e meraviglioso, ma in realtà le sue declinazioni sono molteplici e dipendono dalla propria tasca: proprio perché lo shabby chic è uno stile basato sul recupero e sul riciclo.

Tra le tendenze più di moda negli ultimi quattro anni ritroviamo, non a caso, l‘industrial chic: uno stile che sposa lo stile moderno e lo shabby-vintage creando ambienti accoglienti e piuttosto vari nelle possibilità di arredo.


Condividi l'articolo

    Tweet a @FranchisingBSI